Categories:

Bere caffè prima di dormire ci fa sentire più energici: la scoperta del “coffe nap”

Fra le tante credenze legate a cibo e sonno che ci portiamo dietro praticamente da sempre, quella che considera il caffè come un agente disturbante del nostro riposo, è una delle più antiche e radicate.

Sono molte infatti le persone che sostengono questa tesi, confermata proprio dalle esperienze personali di ognuna di loro. La scienza però, sembrerebbe avere qualcosa da dire in contrario.

Una ricerca condotta dalla Florida Atlantic University e dalla Harvard Medical School, che ha coinvolto 785 persone a cui è stato monitorato per 5.164 giorni e notti, ha confermato come sia vero che il caffè non faccia dormire.

Non solo: sembra incredibile, ma bere caffè prima di andare a dormire aiuta a sentirsi più energici al risveglio. A rivelarlo è stato uno studio realizzato dalla Loughborough, che ha scoperto un fenomeno chiamato “coffee nap”, ossia pisolino da caffè.

Non è sbagliato dire infatti che la caffeina interferisce con il sonno, solo che necessita di un po’ di tempo per fare effetto: vale a dire 20 minuti. Il tempo che serve alla caffeina per addentrarsi nell’intestino tenue, passare attraverso il flusso sanguigno e arrivare al cervello.
C’è una molecola all’interno del cervello, chiamata adenosina, che si inserisce in piccoli recettori e contribuisce a farti accusare la stanchezza. L’adenosina è un sottoprodotto dell’attività cerebrale, che cresce nell’arco della giornata e comincia piano piano a rallentare i neutroni.

Quando ingerita, la caffeina blocca l’attività dell’adenosina: in pratica impedisce al cervello di rallentare. La cosa buona del “coffe nap” è che il sonno “pulisce” in modo naturale l’adenosina dal nostro cervello.
Addormentandosi quindi entro i 20 minuti che servono alla caffeina per fare effetto, quest’ultima non avrà bisogno di “combattere” con l’adenosina per infilarsi nei recettori. In alcuni studi stato dimostrato come le persone che aveva ottenuto un coffee nap di almeno 15 minuti, riuscivano a stare più attente e concentrate rispetto agli altri soggetti del test.

Se non ci credi puoi fare tu stesso una prova: la sfida del coffe nap sta tutta nelle tempistiche. Dovresti bere il caffè velocemente (quindi un espresso o un caffè freddo) e poi, prima di addormentarti, puntare una sveglia di 20 minuti, perché se dormi troppo sarai predisposto ad addentrarti nella fase profonda del sonno.
Anche solo bere caffeina e restare in dormiveglia per pochi minuti ti farà sentire più svegli quando ti alzerai venti minuti più tardi.

Guanciale Biocotton standard, sostegno deciso ma confortevole

Uno dei motivi per il quale molte persone non riescono a prendere sonno in tempi ristretti, è legato al fatto che il proprio cuscino non è più comodo e confortevole come una volta. Se stai pensando di cambiarlo, allora sei finito sull’articolo giusto.

Oggi ti presentiamo il nostro guanciale Biocotton Standard: in schiuma di lattice 100% traspirante e anallergico, dona un sostegno deciso ma confortevole, adattandosi perfettamente alla zona testa-collo.
Il rivestimento sfoderabile è in Biocotton, fibra naturale che aiuta a prevenire le allergie cutanee e assicura una maggiore traspirazione della pelle.

Acquistalo ora sul nostro shop online o vieni a scegliere il modello più adatto a te in uno dei nostri punti vendita, ti aspettiamo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *