dormire-durante-le-feste-materassiematerassi-blog
Categories:

Riuscire a dormire durante le festività: ecco i consigli fondamentali

Quelle del 2020 saranno le festività più insolite di sempre.
Per i motivi che purtroppo conosciamo ormai molto bene, le festività sono state più contenute o purtroppo cancellate: dai pranzi agli aperitivi, passando per le serata in giro tra ristoranti e locali.

Questa situazione potrà generare stress e malumore, condizioni che inevitabilmente potrebbero ripercuotersi sul sonno. E, oltre a questo, ad ogni modo non sono mancate le abbuffate natalizie e magari e le nottate in casa con pochi amici.

Anche se stiamo affrontando un periodo festivo, esagerare non è mai una buona idea. A rimetterci di più potrebbe essere proprio il sonno, con pesanti conseguenze che si possono manifestare con un riposo affatto ristoratore e riposante (e questo potrebbe anche essere il male minore) e anche maggiori probabilità di ingrassare.

Le due cose sono collegate e ormai è risaputo che un sonno di pessima qualità può incidere sull’ago della bilancia in ogni momento dell’anno.

Cosa fare allora per preservare il nostro riposo?
Le solite buone abitudini rappresentano la soluzione migliore, per cui ripassiamole con i consigli che arrivano direttamente dal Centro per i Disturbi del Sonno della Cleveland Clinic, in Ohio.

Non perdere la tua routine del sonno.

Se una sera ti capita di fare tardi e vuoi dormire un’ora o due in più non è un problema, ma non far sì che questa si trasformi in un’abitudine anche se sei in vacanza. È infatti molto importante per la qualità del sonno andare a letto e svegliarsi più o meno alla stessa ora di sempre, anche se questo dovesse causarti un po’ di stanchezza nel corso della giornata.

Niente riposini durante il giorno.

Questo consiglio è strettamente collegato al primo. Può sembrare strano, ma l’insonnia bisogna combatterla nel modo opposto, vale a dire cercando di restare svegli durante il giorno e cedere alla sera solo quando si è davvero “cotti”. Una buona idea per trovare un pò di equilibrio è quella di rilassarsi una ventina di minuti proprio subito prima di addormentarsi: un vero toccasana per il sonno.

Evita di mangiare e bere alcol prima di andare a dormire.

Non ti mettere a ridere leggendo questo consiglio. Piuttosto, sforzati in questo periodo di vacanze di mettere un tempo limite all’ultimo boccone, ma anche al caffè e al conseguente ammazzacaffè. Se riesci a dire stop almeno 3 ore prima dovresti evitare una digestione disturbata con conseguenti (e ripetuti) risvegli notturni.

Non rinunciare all’attività fisica.

Anche durante le vacanze natalizie, cerca di ritagliarti qualche ora di tempo a settimana per fare dell’attività fisica. Il movimento contribuisce non solo a ridurre i livelli degli ormoni dello stress, ma anche a favorire bei sonni profondi.

ViroAlt, il topper con tecnologia antibatterica e antivirale

Oltre alle buone abitudini, indispensabili per assicurarsi un sonno di qualità, inutile negare quanto il giusto comfort possa fare la differenza in questo senso.

Se però hai un già un buon materasso e giustamente non ti va di cambiarlo, potresti comunque “correggere” le sensazioni che è in grado di donarti applicando un topper.

Non uno qualsiasi però, ma con il Topper Cooler Fresh 7 con trattamento antibatterico e antivirale ViroAlt, ideato per tutti coloro che desiderano migliorare i materassi troppo rigidi, ottenendo così un sostegno soffice e anatomico per tutto il corpo.

La lastra in Medical Breeze di 5 cm che lo compone, lo rende altamente resistente e indeformabile nel tempo. Questo topper inoltre è stato realizzato con un rivestimento in tessuto Cooler Fresh, che garantisce una piacevole sensazione di freschezza durante la notte; e con il trattamento ViroAlt antivirale e antibatterico, che inibisce la crescita e la persistenza di batteri e virus sui tessuti.

Vieni a provare ViroAlt Topper Cooler Fresh 7 in uno dei nostri negozi, o scopri tutte le caratteristiche del materasso direttamente sul nostro shop online.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *