Categories:

I segreti del sonno: 5 curiosità che forse non sapevi

Sul sonno e sul dormire bene ormai di articoli ne sono stati scritti a bizzeffe. Pur non essendo un medico o uno studioso, se sei interessato all’argomento senz’altro avrai appreso ogni informazione utile.
Quanto si deve dormire, cosa fare per avere un buon sonno, quali fattori lo possono influenzare positivamente o negativamente. Forse però c’è ancora qualcosa che non sai: ecco le 5 curiosità sul sonno di cui non eri a conoscenza.

1) L’uomo è l’unico mammifero che “decide” quando andare a dormire
Gli animali, pensa al tuo cane o al tuo gatto, vanno a dormire quando il loro corpo ne ha bisogno. Non resistono perché devono finire di rosicchiare un osso oppure devono rincorrere un topo, quando sentono lo stimolo del sonno cedono e basta.
L’uomo invece può decidere deliberatamente di ritardare il momento in cui andare a letto per fare altro: finire di lavorare, continuare a chiacchierare con gli amici, guardare un’altra puntata della serie TV preferita.

2) Il sonno influenza la massa ossea
Uno studio pubblicato sulla rivista Journal of Bone and Mineral Research Review, ha rivelato come dormire poco e soffrire di apnea notturna siano due abitudini associabili all’osteoporosi.
La ricerca ha evidenziato come l’apnea diminuisca la presenza di ossigeno nel nostro organismo, causando infiammazioni e, di conseguenza, alterando il metabolismo. Una situazione che dunque incide negativamente anche sulla salute delle nostre ossa.

3) Fare yoga aiuta a dormire meglio
Numerosi studi hanno rivelato chi soffre maggiormente di insonnia, solitamente ha un’età superiore ai 50 anni. Praticare esercizi di rilassamento ogni giorno, come yoga e meditazione, è un’abitudine positiva per le persone di tutte le età, ma per coloro che hanno più di 50 anni i benefici sono ancora maggiori.
Insomma, non si è mai troppo vecchi per raggiungere il benessere attraverso questi metodi di rilassamento.

4) Camminare favorisce il sonno
Sembrerà una banalità, ma è stato appurato che camminare facilita il sonno in quanto induce una sana stanchezza fisica. Se durante il giorno produci stanchezza fisica e morfine grazie all’attività motoria, di notte puoi godere di un sonno ristoratore e rigenerante.
Per ottenere dei buoni risultati bastano dai 30 ai 45 minuti ogni giorno, cercando di tenere una velocità di 3-4 km all’ora e di muovere anche le braccia. Il momento migliore è il mattino, evita invece di camminare dopo le 19: potresti interferire con il ritmo circadiano che, verso sera, iniziare a preparare il corpo al riposo notturno.

5) Il caffè aiuta a stare svegli… solo se si dorme con regolarità!
Alcuni studi condotti dall’American Academy of Sleep Medicine, hanno evidenziato che bere caffè aiuti a rimanere svegli, ma solo se si riesce ad avere comunque un sonno regolare. Bastano infatti un paio di notti con poche ore di sonno che questa bevanda perde quasi totalmente il suo suo potere stimolante.

Memo Clima 4.0: supporto morbido e deciso per un riposo sempre asciutto
Anche se non è così semplice come sembra, cambiare le proprie abitudini potrebbe davvero aiutarti a migliorare la qualità del tuo sonno. Un altro aspetto non di secondaria importanza però, è il grado di comfort che può donarti un buon materasso.
Se hai bisogno di un sostegno più deciso, che aiuti a supportare la colonna vertebrale e a favorire la circolazione sanguigna, garantendoti un riposo sempre fresco e asciutto, Memo Clima 4.0 è il materasso che fa per te.
Realizzato in Coolmax®, tessuto tecnico prodotto in fibre di poliestere caratterizzate da una particolare struttura superficiale, questo materasso offre un ottimo controllo regolatore sia della temperatura della pelle, sia dell’idratazione corporea, e permette di allontanare molto più rapidamente l’umidità rilasciata durante il sonno.
L’imbottitura in fibra super soft, presente nel rivestimento su un lato del materasso, regala una sensazione di benessere estremo migliorando la percezione di comfort durante il sonno. Il Memory trapuntato nel rivestimento, anatomico e automodellante, si adatta perfettamente ad ogni silhouette; l’elioform infine offre un supporto deciso che sostiene la colonna vertebrale e favorisce la circolazione del sangue.

Scopri le caratteristiche del Materasso Memo Clima 4.0 sul nostro sito, oppure vieni a provarlo in uno dei nostri negozi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *