Categories:

Mascherina per dormire: pro e contro

La mascherina per gli occhi da indossare a letto è un accessorio molto comune negli Stati Uniti, infatti capita spesso di vederla indosso alle attrici nei film americani. Un esempio su tutti? La pellicola “Colazione da Tiffany”.
Da noi la mascherina per dormire non è così diffusa, infatti non si trova nemmeno tanto facilmente, sono pochi i negozi che la commerciano, principalmente si possono acquistare negli store online. Tuttavia, la “sleeping mask”, così come è conosciuta negli USA, aiuta a dormire bene. Proteggendo gli occhi dalla luce, consente di favorire e velocizzare l’addormentamento, oltre che a prolungare la fase di sonno ed a evitare continui risvegli.

Non si deve pensare esclusivamente all’utilizzo nel momento della notte e pensare che nella camera da letto, quindi, è già buio; ma si deve pensare invece a situazioni differenti, che sono altresì molto frequenti, come il riposo mattutino o pomeridiano (utile per chi ad esempio per esigenze lavorative fa turni di notte), il riposo condiviso con un bambino piccolo che vuole la luce accesa, il riposo nelle prime ore del mattino in estate quando il sole sorge presto e la luce inevitabilmente filtra dalla finestra, che probabilmente è anche aperta per areare la stanza.
Queste sono quindi le principali situazioni in cui si potrebbe aver bisogno di un aiuto per ricevere la dose desiderata di buio, la quale può essere ricercata altresì anche durante un lungo viaggio, in treno, auto o aereo. Pratica, comoda e maneggevole, la mascherina per dormire è molto utile da portare con sé in viaggio, agevola dunque il riposo anche nelle situazioni più critiche.

Dormire completamente al buio influisce sulle proprie performance durante il giorno in quanto influisce altresì sulla qualità del riposo. Dormire al buio infatti aumenta la produzione di melatonina e, di conseguenza, rende il riposo migliore. Sappiamo quanto sia importante riuscire a dormire bene durante la notte per avere le energie, ma soprattutto anche la concentrazione giusta nelle ore diurne, ecco che con un semplice accessorio ci si può lasciare alle spalle il problema dell’insonnia e dell’addormentamento tardivo.

Detto questo, facciamo inoltre presente che, come per tutte le cose, una mascherina non vale l’altra, e va quindi scelta con la dovuta attenzione, altrimenti i benefici sul riposo non sono garantiti. Si consiglia quindi di provare ad indossare la mascherina prima di acquistarla in quanto, ovviamente, deve essere comoda e i lacci laterali non devono stringere né provocare fastidio…si devono tenere su per tutta la notte! Indossarla per prova è poi utile per constatare se la forma è ideale per il proprio viso, cioè se copre correttamente gli occhi come dovrebbe fare. Infatti la mascherina dovrebbe coprire gli occhi ed anche parte del naso.
Per quanto riguarda il colore sarebbero da preferire i colori scuri perché, come si può facilmente intuire, oscurano in misura maggiore; sempre in ottica di oscurare si fa presente che a livello di tessuti sarebbe da preferire un tessuto comodo come il cotone, oppure materiali pesanti, ma al tempo stesso morbidi, come l’ecopelle ed il feltro.

Infine, invitiamo coloro che soffrono di insonnia a tenere lontane le cattive abitudini che rovinano il sonno e a scegliere altresì il materasso più adatto alle proprie esigenze perché la base del riposo è sempre e comunque un buon materasso, comodo ed ergonomico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *