Categories:

Sonno e personalità: le posizioni che svelano il carattere

La voce, la postura e la nostra espressività sono tutti elementi che, per quanto possiamo mimetizzare, svelano molto di noi. E questo vale tanto quando siamo svegli che quando dormiamo. Numerosi studiosi si sono occupati del linguaggio del corpo durante il sonno e sono tutti generalmente concordi nel dire che la posizione che tendiamo ad assumere più spesso è particolarmente significativa del nostro carattere.


Quando siamo svegli, infatti, tendiamo molto a modulare e mimetizzare noi stessi in base alle circostanze, alle aspettative sociali e a ciò che noi desideriamo comunicare agli altri. Ovviamente, per un buon osservatore, è possibile intuire molto di noi anche quando siamo in stato di veglia, ma quando dormiamo la via di accesso al nostro io più profondo e decisamente più chiara e diretta. Questo perché quando dormiamo il nostro subconscio è libero di esprimersi in modo più sincero e senza le tante sovrastrutture che lo condizionano durante la veglia.

Chiaramente, non dormiamo sempre nello stesso modo nell’arco della notte e nemmeno nell’arco di tutta la vita. Perciò la posizione a cui dobbiamo fare riferimento è quella che assumiamo più di frequente e che più ci fa sentire comodi, rilassati e a nostro agio. Nel tempo, poi, sarà possibile prediligere nuove posizioni proprio in funzione dei mutamenti avvenuti nella nostra vita e nel nostro carattere. Scopriamo allora quali sono le posture più comuni e a che tipologie caratteriali corrispondono.

La posizione fetale
Questa posizione, in cui chi riposa è sdraiato su un lato e raggomitolato su se stesso, è sicuramente una delle più diffuse e comuni posizioni del sonno. Denota una personalità molto delicata, a tratti fragile, che nonostante si mostri molto forte e decisa cerca poi una dimensione di riposo rassicurante e protettiva che gli permetta di rilassarsi e lasciare all’esterno tutti gli ostacoli della vita quotidiana al fine di ricaricarsi per affrontarli con vigore il giorno successivo.

La posizione semi-fetale
Questo modo di dormire è molto simile al precedente ma la persona che la assume è molto meno raccolta su se stessa: schiena e gambe sono più distese e meno chiuse. Si tratta di persone dotate di grande stabilità, con notevoli capacità di adattamento e superamento di stress e problemi di ogni entità. Dinamici e sicuri, coloro che dormono in posizione semi-fetale sono dinamici, desiderosi di vincere nuove sfide e superare se stessi, verso cui hanno grandi aspettative e a volte eccessive pretese.

La posizione del soldato o supina
Questa posizione, in cui si è sdraiati sulla schiena con il corpo allineato in posizione verticale, non è molto frequente. Descrive una persona molto forte ma poco propensa ad ascoltare i propri sentimenti e a lasciarli trasparire. Chi dorme abitualmente assumendo questa postura è, nonostante la chiusura e la rigidità, una persona affidabile che porta sempre bene a termine il suo lavoro e non crolla facilmente in stati d’ansia e nervosi, dotata generalmente di una notevole ma ben misurata sicurezza di sé.

La posizione a stella
Appoggiati sulla schiena, con gambe e braccia aperte e rilassate, questa postura dà fin da subito l’idea di serena apertura e massimo relax. Riguarda persone molto libere e capaci di affrontare con grande leggerezza i problemi. Solari e generosi, potrebbero a volte peccare di superficialità.
La posizione a caduta libera o prona
Questa è un’altra posizione scontata ma assunta di frequente solo da pochi: il corpo poggia sulla pancia e le braccia sono rilassate e leggermente aperte lungo il corpo. Queste persone, gioiose e di compagnia, amano ridere e divertirsi ma celano una grande sensibilità a condizioni d’ansia e di stress generalizzato. Chi dorme assumendo questo tipo di postura cela spesso, dietro al buon umore, molti momenti grigi.

La posizione a tronco
Posti su un fianco, ma ben distesi e con le braccia distese lungo il corpo, questa è la posizione a tronco che, per quanto a molti possa sembrare scomoda è molto più diffusa delle precedenti. Chi dorme spesso così è aperto e socievole, molto rilassato e capace di allacciare amicizie e relazioni molto aperte e senza difficoltà. Talvolta questa grande propensione per la socievolezza può, però, farlo incappare in scottature e delusioni a causa della troppa apertura verso gli altri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *